News

Nuovo collegamento Trieste – Padova

Porto di Trieste e Padova – il nuovo collegamento ferroviario per servire il Nord-Est.

Opportunità per collaborare nella logistica Intermodale.

Il collegamento ferroviario tra il porto di Trieste e Padova, rivolto agli operatori del container marittimo, ha visto il suo lancio l’11 maggio in concomitanza dello sblocco dal periodo di lockdown che ha interessato il Paese.

Nato dalla collaborazione operativa tra Alpe Adria S.p.A. e Mercitalia Rail, il servizio intermodale risponde alle esigenze del mercato industriale del Nord-Est e grazie anche alle sinergie attivate con il terminal dell’Interporto di Padova, da fine giugno viene operato con frequenza giornaliera contro le iniziali tre circolazioni round-trip per settimana.

Il trend positivo del servizio, che fa prevedere un ulteriore incremento delle circolazioni, beneficia della condizione previlegiata vissuta dallo scalo giuliano proprio nel periodo complicato legato al covid-19, infatti Trieste Marine Terminal, il terminal contenitori del Porto di Trieste, proprio in tale periodo non ha sofferto dei “blank voyage” (cancellazioni dei servizi navali transoceanici) soprattutto da parte della alleanza navale 2M (MSC e Maersk) e, anzi, sta registrando un costante aumento anche dei volumi gestiti dall’alleanza OCEAN ALLIANCE (COSCO SHIPPING, Evergreen, CMA CGM  e OOCL).

Il crescente interesse delle compagnie marittime sul servizio tra Trieste e Padova, ha reso possibile l’attivazione di una positiva “collaborazione tra Alpe Adria ed i suoi due principali clienti sul servizio, Medlog e TO Delta, che in soli due mesi e mezzo ha permesso l’eliminazione di 1600 camion dalla strada e una minore emissione di 240 tonnellate di CO2, come sottolineato dall’AD di Alpe Adria – Antonio Gurrieri – “il Porto di Trieste costituisce un’ opportunità di collaborazione per gli operatori logistici intermodali e quindi un vantaggio competitivo per i player industriali, grazie a vari fattori chiave del sistema portuale, in primis proprio il sistema green e innovativo di servizi intermodali che si dirama verso il mercato domestico e verso quello del Centro-Est Europa”.